MODELLO ROMA

Questo primo modello fu valido per molti anni e non fu prevista una scadenza.
All’Italia fu fornito un solo tipo che nella catalogazione internazionale è detto II,
che si distingue dal I per la mancanza delle lineette di separazione dei testi al verso.
La distribuzione non fu limitata ai soli uffici postali più importanti e la vendita si ebbe già nei primi giorni.

Udine 27 agosto 1915

Proviene dalla collezione di re Fuad d’Egitto al quale l’UPU fece omaggio di un volume contenente la raccolta completa in blocchi di quattro di tutti i Paesi emittenti coupons nel modello “Roma”, “Madrid”, “Stoccolma” e “Londra” in occasione del
Congresso del Cairo del 1934.
PROBABILMENTE UNICO PER L’TALIA IN MANI PRIVATE

Il servizio sarà sospeso nel 1920.