C.A.P.T.E.A.O.

Conferenza delle Amministrazioni delle Poste e Telecomunicazioni degli Stati dell’Africa dell’Ovest

L’istituzione di questa unione regionale è abbastanza recente e raccoglie solo Paesi già colonie francesi, ubicati in quell’area geografica. Dal 2001 l’organizzazione è denominata Conférence del postes d’Afrique del l’Ouest – C.P.A.O.
L’iniziativa di emettere buoni-risposta fu avanzata dalla Costa d’Avorio alla conferenza di Cotonou nel 1975 e si concretizzò l’anno successivo alla conferenza di Ouagadougou nell’Alto Volta (oggi Burkina Faso). Al servizio aderirono sei Paesi: Benin, Alto Volta, Costa d’Avorio, Mali, Niger e Senegal, l’anno successivo anche la Mauritania.
I primi esemplari apparvero nel 1978 e sono uguali per tutti le Amministrazioni partecipanti. Un secondo esemplare appare con l’adesione della Mauritania, risultando aggiunto anche il testo in arabo. La carta non presenta filigrana.
L’utilizzo di questi moduli presenta molte lacune, soprattutto di controversie politiche che coinvolgono l’area. Già l’anno successivo il Mali abbandona l’istituzione entrandone a far parte la Mauritania con cui sussistono tensioni diplomatiche.
Dopo il Mali, anche altri rinunciano al servizio dei coupon. Già nel 1990 è difficile procurarsi i moduli.

 

Tipo I

Dimensioni 100×75 mm. Sfondo e figura marrone, riquadro e testi anche al verso neri.
Al verso le istruzioni di utilizzo e l’elenco dei sei Paesi partecipanti. Non viene menzionato che i coupon sono scambiabili in Mauritania.

Tipo II

Dimensioni e caratteristiche cromatiche del tutto simili al precedente. La distribuzione inizia nel 1979. La figura maschile centrale è diversa dal precedente modello. Presenta i testi anche in arabo, oltre al francese, personalizzati per i rapporti con gli altri Paesi della Conferenza, da cui è escluso il Mali.

Ufficialmente nel 2000 Senegal e Burkina Faso hanno rinunciato al servizio. Nel 2006 il Niger sembra ancora utilizzarli. A tutt’oggi esistono solo due tipi e nessun sottotipo.