Modello Losanna

Nei modelli “Losanna” la filigrana “UPU” a tappeto si può presentare orizzontale o verticale.
Ciò è dovuto al sistema di stampa in piano con fogli ricavati da una bobina che ha per larghezza
la somma dei due lati del foglio da 50 impronte (cm. 54,5 x 78).
Il formato è mm. 105 x 74.
Su un fondo giallo a righe verticali è inserito un globo su cui si sovrappone una colomba
che regge nel becco una busta. La stampa delle diciture è in azzurro.
In alto a destra il simbolo UPU con diciture, all’opposto
COUPON-REPONSE INTERNATIONAL su due righe e C22.
Il testo del servizio è in francese (lingua ufficiale).
Nella seconda metà, in basso, un rettangolo di mm. 93 x 30 suddiviso in tre parti uguali:
nel primo “Enpreinte de contrôle / du pays d’origine / (“date facultative”)”riservato
ad un’eventuale personalizzazione con il nome del Paese richiedente,
in quella centrale “Prix de vente / (indication facultative)” riservato appunto al prezzo di vendita,
la terza “Timbre du bureau qui / effectue l’échange”.
Al verso testi in sei lingue: tedesco, inglese, arabo, cinese, spagnolo e russo
che corrispondono al testo francese sul fronte.

Il primo modello del nuovo tipo fu fornito già nel gennaio 1975, sebbene la nuova tariffa da 160 lire sarebbe stata introdotta il successivo 25 marzo ed il decreto relativo il 24 febbraio.
La tiratura fu di 280.000 esemplari e ritirati 164.731 alla fine dello stesso anno.
E’ noto solo con la filigrana a tappeto orizzontale.

Tiratura complessiva 280.000 esemplari

I fornitura 18 gennaio 1975 di 200.000

II fornitura 13 agosto 1975 di 50.000

III fornitura 27 ottobre 1975 di 30.000

 

Nonostante fossero stati ritirati, qualche ufficio ne proseguì la vendita integrando con francobolli per l’adeguamento tariffario.

Tariffa dal 1° gennaio al 30 settembre 1976. Fornitura unica il 22 dicembre 1975
di 300.000 esemplari. Filigrana orizzontale.
Tariffa dal 1° ottobre 1976 al 30 giugno 1978.
Fornitura unica il 27 giugno 1977
di 50.000 esemplari. Filigrana verticale.

Tariffa dal 31 luglio 1978 al 31 dicembre 1981.
Tiratura complessiva 320.000 esemplari
I fornitura 22 giugno 1978 di 100.000
II fornitura 28 novembre 1978 di 100.000
III fornitura 24 settembre 1979 di 50.000

IV fornitura 17 aprile 1980 di 50.000
V fornitura 24 ottobre 1980 di 20.000
Filigrana orizzontale e verticale.

Tariffa dal 1° gennaio al 31 luglio 1981.
Tiratura complessiva 60.000 esemplari
I fornitura 19 gennaio 1981 di 50.000
II fornitura 10 giugno 1981 di 10.000

Solo filigrana orizzontale
Tariffa dal 1° agosto 1981 al 9 febbraio 1982.
Tiratura complessiva 65.000 esemplari
I fornitura 10 agosto 1981 di 50.000
II fornitura 30 ottobre 1981 di 15.000

Solo filigrana verticale
Tariffa dal 10 febbraio al 31 dicembre 1982.
Tiratura complessiva 100.000 esemplari
nell’unica fornitura di aprile 1982
Tariffa per tutto il 1983.
Tiratura complessiva di 200.000 esemplari,

I fornitura di 50.000 nella versione “Losanna”, filigrana verticale, aprile 1983.

TIPO RIO DE JANEIRO

Il Congresso di Rio de Janeiro del 1979 apportò una piccola modifica al disegno: fu soppresso il cerchio tratteggiato nel primo riquadro ed eliminata la dicitura tra parentesi date facoltative.
Per una fortuita circostanza, il nominale dell’ultimo tipo Losanna è lo stesso del tipo Rio.

II fornitura 7 febbraio 1984 di 50.000
III fornitura 2 maggio 1984 di 50.000

IV fornitura 4 ottobre 1984 di 50.000
Queste successive forniture
presentano solo filigrana verticale
Tariffa per tutto il 1984.
Tiratura complessiva di 150.000 esemplari,
tutti con filigrana verticale.
I fornitura 7 febbraio 1984 di 50.000
II fornitura 2 maggio 1984 di 50.000

III fornitura 4 ottobre 1984 di 50.000
Tariffa dal 1° gennaio 1985 al 1° gennaio 1986.
Tiratura complessiva 100.000 esemplari.
I fornitura 11 marzo 1985 di 50.000
II fornitura luglio 1985 di 50.000

Filigrana verticale
 Tariffa dal 2 gennaio 1986 al 31 dicembre 1990. Filigrana verticale.
Tiratura complessiva 435.000 esemplari.
I fornitura 29 gennaio 1986 di 50.000
II fornitura 23 maggio 1986 di 50.000
III fornitura 7 novembre 1986 di 20.000
IV fornitura 25 febbraio 1987 di 50.000
V fornitura 16 settembre 1987 di 50.000
VI fornitura 15 novembre 1988 di 15.000
VII fornitura 1 marzo 1989 di 50.000
VIII fornitura 10 maggio 1989 di 50.000
IX fornitura 21 luglio 1989 di 50.000

X fornitura 7 marzo 1990 di 50.000

 

TIPO WASHINGTON

In occasione di questo Congresso tenuto nel 1989 viene approvata la modifica del testo in “par voie aérienne” e viene eliminata la “date facultative”.
Dal 1° gennaio 1991 il prezzo di vendita viene elevato a £ 1800 e tale rimarrà fino al 31 dicembre 2001. La tiratura complessiva sommerà 1.440.000 esemplari da suddividere in ben sei tipi diversi. La filigrana è sempre verticale.

La tiratura complessiva di 230.000 esemplari.
I fornitura 27 maggio 1991 di 50.000
II fornitura 7 agosto 1991 di 50.000
III fornitura 12 novembre 1991 di 30.000
IV e V fornitura nel 1992, ognuna di 50.000

Nel settembre 1992 il Bureau International decide di inserire nella parte bassa, a sinistra, il mese e l’anno di  stampa
dello stock di coupon. Non si tratta di data di emissione. Il modulo successivo, 9.1992,
è l’ultimo realizzato dalla tipografia Benziger che cessa ogni attività.

La tiratura complessiva di 80.000 esemplari.
I fornitura 1 marzo 1993 di 50.000
II fornitura 15 maggio 1993 di 30.000

Per la realizzazione delle ulteriori tirature, il Bureau International si rivolse alla tipografia svizzera Kürzi di Einsiedeln.
Il testo ed i caratteri tipografici sono gli stessi delle precedenti tirature eseguite dalla tipografia Benziger,
ma nell’angolo inferiore sinistro, fuori cornice, porta la data 8.1993.

La tiratura complessiva di 260.000 esemplari.
I fornitura 8 settembre 1993 di 60.000 (assegnazione presunta)
II fornitura 2 febbraio 1994 di 50.000
III fornitura 7 aprile 1994 di 50.000
IV fornitura 16 giugno 1994 di 100.000

TIPO SEOUL

Su proposta del Consiglio Esecutivo, il Congresso di Seoul modifica
il codice del modulo da C 22 a CN 01.
Lo scopo è la razionalizzazione dei moduli in genere.
Il nuovo esemplare reca la data verticale 4.95. Tiratura presunta 650.000 esemplari.
La stampa dei restanti moduli “Losanna” è stata curata
dalla tipografia svizzera “Impressor” S.A. di Syens

 

La tiratura complessiva di 650.000 esemplari.
I fornitura 17 maggio 1995 di 50.000 (assegnazione presunta)
II fornitura 18 luglio 1995 di 100.000
III fornitura 27 ottobre 1995 di 100.000
IV fornitura 9 gennaio 1996 di 200.000
V fornitura 7 aprile 1997 di 100.000
VI fornitura 5 ottobre 1998 di 100.000

I testi modificati.

Tiratura unica di 120.000 esemplari il 1° dicembre 1999.

Sostanziali modifiche appaiono sull’ultima fornitura effettuata il 30 ottobre 2000.
Viene indicato il nome del Paese in francese ed il prezzo di vendita,
sempre il medesimo, ma leggermente ingrandito.
La filigrana a tappeto è verticale.
La distribuzione di alcune centinaia di questo ultimo esemplare avviene nel mese di dicembre 2001, ossia pochi giorni prima di essere posti fuori corso per l’introduzione del modello “Pechino”.
La quasi totalità della fornitura, ancora nei pacchetti di 100 esemplari,
sono stati restituiti nel corso del nuovo anno.

Tiratura unica di 100.000 esemplari il 30 ottobre 2000.

MODELLO PECHINO I

Il Congresso di Pechino del 1999 delibera l’introduzione di un modulo nuovo posto in distribuzione il 1° gennaio 2002. Il coupon misura mm. 149 x 102, ha carta più spessa del precedente ed una nuova filigrana, orizzontale, alternando UPU a forma di croce ed una stella a otto punte, disposta orizzontalmente in corrispondenza della fascia riservata al bollo di rilascio, al nome del Paese ed al bollo di cambio. Il primo esemplare ha validità limitata al 31 dicembre 2006, al cui verso, tuttavia, è impressa la data di predisposizione del modulo nel primo gruppo numerico con il sistema AAAAMMGG.
I colori sono l’azzurro, anche per le istruzioni in francese, ed in giallo per lo sfondo.
Il nome del Paese, con il relativo codice in lettere maiuscole, è in nero.
Al verso i nuovi testi nelle consuete sei lingue in rosso, così come i termini di validità, in caratteri più piccoli raggruppati in basso. Completa l’insieme un codice a barre con il corrispondente codice alfanumerico a seguire, preceduto dal codice assegnato al Paese su due lettere.
La distribuzione sarebbe dovuta avvenire fin dai primi giorni di gennaio. Ma non è avvenuto. Qualche ufficio postale ha continuato a distribuire ancora esemplari “Losanna”, disattendendo la circolare di Poste regolarmente distribuita nel mese di dicembre 2001.

 

Tiratura complessiva 200.000 esemplari in sei forniture

I fornitura 50.000 esemplari data stampa 21 novembre 2001
lettere AA AB AC AD AE
II fornitura 30.000 esemplari
data stampa 6 giugno 2002
lettere AF AG AH
III fornitura 30.000 esemplari
data stampa 26 agosto 2002
lettere AI AK AJ
IV fornitura 30.000 esemplari
data stampa 12 febbraio

                                            100.000 esemplari il 30 ottobre 2000.

2003 lettere AL AM ANV fornitura 30.000 esemplari data stampa 5 dicembre 2003 lettere AO AP AQ
VI fornitura 30.000 esemplari data stampa 16 agosto 2004 lettere AR AS AT

IT = Italia Data stampa Data scadenza Numero esemplare DTS lettere

Sebbene la scadenza della vendita fosse stata fissata al 30 giugno 2006, con la “disposizione di servizio n. 144” del 7 agosto 2006 Poste Italiane dispone che il modello continuerà ad essere venduto fino al 31 agosto compreso. Tale disposizione si è resa necessaria a seguito del ritardo delle forniture da parte dell’UPU.

MODELLO PECHINO II

Le caratteristiche tecniche quali carta e dimensioni sono uguali al precedente.
I colori sono l’azzurro, anche per le istruzioni in francese, ed in giallo per lo sfondo. Il nome del Paese, con il relativo codice in lettere maiuscole, è in nero.
Al verso i testi nelle consuete sei lingue in rosso, così come i termini di validità, in caratteri più piccoli raggruppati in basso. Completa l’insieme un codice a barre con il corrispondente codice alfanumerico a seguire, preceduto dal codice assegnato al Paese su due lettere. Anche se i testi sono uguali al precedente, quello arabo è giustificato a destra.
La numerazione, per tutti i Paesi, inizia con il 3 (dunque dal 3.000.001) e le lettere HA.

Tiratura complessiva 100.000 esemplari in quattro forniture
I fornitura 20.000 esemplari
data stampa 3 luglio 2006
lettere HA HB
II fornitura 30.000 esemplari
data stampa 23 ottobre 2006
lettere HC HD HE
III fornitura 30.000 esemplari
data stampa 22 giugno 2007
lettere HF HG HI
IV fornitura 20.000 esemplari
data stampa 29 luglio 2008
lettere HK HJ

Codice a barre

MODELLO PECHINO II “CENTENARIO”

Il coupon misura mm. 149 x 102 con le caratteristiche di filigrana, carta, stampa e testi al verso come il precedente. L’esemplare ha validità limitata al 31 dicembre 2009, al cui verso, tuttavia, è impressa la data di predisposizione del modulo, la cui distribuzione doveva avvenire non prima del mese di febbraio 2007.
Completa l’insieme il codice a barre con il corrispondente codice alfanumerico a seguire, preceduto dal codice assegnato al Paese su due lettere.
La numerazione adottata è diversa dalla precedente essendo limitata alla lettera “A” (che va a sostituire il “3”) seguita da sei cifre invece che dalle sette del tipo standard  completando con le lettere “GA”.
La celebrazione del centenario dell’istituzione dei coupon réponse, avvenuta a Roma durante il VI Congresso dell’Unione Postale Universale nel 1906, ma distribuiti dal 1° ottobre 1907 è segnalata nel “francobollo” su cui si toccano le mani.

Tiratura complessiva 10.000 esemplari in una fornitura di 10.000 esemplari
data stampa 24 gennaio 2007
lettere GA

numerazione A000001 – A010000

Codice a barre

MODELLO NAIROBI

Il 24° Congresso era stata previsto nella capitale del Kenia: Nairobi.
La decisione di spostare la sede a Ginevra è stata assunta nel febbraio del 2008, a seguito delle violenze
che si sono diffuse nel Paese africano. Ha le stesse caratteristiche del modello Pechino: misura mm. 149 x 103, la filigrana è capovolta e posizionata orizzontalmente quasi al centro, alternando UPU a forma di croce ed una stella a otto punte. L’esemplare ha validità limitata al 31 dicembre 2013.
Al cui verso è impressa la data di predisposizione del modulo nel primo gruppo numerico con il sistema AAAAMMGG. Il colore prevalente è il viola, ma sono presenti anche il giallo per la dentellatura stilizzata di un francobollo.
Il nome del Paese, con il relativo codice in lettere maiuscole, e le istruzioni in francese sono in nero.
Al verso i testi nelle consuete sei lingue in rosso, così come i termini di validità, in caratteri più piccoli raggruppati in basso. Completa l’insieme un codice a barre con il corrispondente codice alfanumerico a seguire, preceduto dal codice assegnato
al Paese su due lettere.

Tiratura complessiva 100.000 esemplari in cinque forniture.
I fornitura 30.000 esemplari
data stampa 28 maggio 2009
lettere AA AB AC
II fornitura 10.000 esemplari
data stampa 16 aprile 2010
lettere AD
III fornitura 20.000 esemplari
data stampa 15 giugno 2010
lettere AE AF
IV fornitura 20.000 esemplari
data stampa 15 giugno 2011
lettere AG AH

V fornitura 30.000 esemplari
data stampa 15 ottobre 2012
lettere AI AL AH

 

 

MODELLO DOHA

L’Amministrazione Postale italiana ha deciso la distribuzione del nuovo modello con la comunicazione interna 285 del 26 giugno 2013.
In questo documento si informa la rete delle limitazioni alla vendita del precedente modello Nairobi fissato al 31 agosto
e l’obbligo di distribuire il nuovo dal 2 settembre 2013.
Poiché il modello Doha è fornito nel mese di giugno ai depositi periferici, qualora questi non disponessero di modello Nairobi,
esaudiranno le richieste con il nuovo modello utilizzabile dal 1° luglio.

 

 

Tiratura complessiva 30.000 esemplari con la prima fornitura
I fornitura 30.000 esemplari
data stampa 13 maggio 2013
lettere AA AB AC

 

 


Una seconda provvista, lettere AD, tiratura 10.000 esemplari, data 15 maggio 2014.

 

Quando il modello Doha è fuori corso, l’Amministrazione Postale italiana distribuisce un folder dedicato ai COUPON-RÉPONSE INTERNATIONAL.
La tiratura complessiva dichiarata è di 5.500 esemplari numerati.
Sono inseriti due coupon-réponse modello Doha.
In quasi tutti i folder sono inseriti esemplari con lettere AE, fornitura 10 agosto 2016.

La confezione contiene anche informazioni sia sulla carta valore (con vistose imprecisioni:  “Ogni buono-risposta internazionale è caratterizzato dalla diversificazione della bandiera del Paese di emissione” mentre sono distinti dal nome del Paese, in quanto l’inserimento della bandiera nazionale è un optional a pagamento). L’acquirente viene informato sul fatto che gli esemplari del modello allegato sono oltre il periodo di validità per il cambio, utili solo per collezione.
È inserito anche il francobollo emesso nel 1999 in occasione del 125° anniversario dell’UPU, nominale £ 900 (euro 0,46).
La confezione è venduta a euro 8,00.

 

Modello ISTANBUL

Il 26° Congresso si è tenuto a Istanbul, capitale della Turchia, tra il 20 settembre ed il 7 ottobre 2016.
Il modello misura mm. 149 x 102.
L’esemplare italiano non presenta più la bandiera nazionale.
Rispetto ai precedenti ha un bordo bianco per tutto il perimetro.
Nuovo disegno per l’ologramma e la filigrana è capovolta come per il precedente modello Doha.
L’esemplare ha validità limitata al 31 dicembre 2021.
Al verso è impressa la data di predisposizione del modulo 20170802 nel primo gruppo numerico con il sistema AAAAMMGG. La lunghezza è più compatta rispetto alle precedenti edizioni.
Il colore prevalente è l’azzurro. Il nome del Paese, con il relativo codice in lettere maiuscole, e le istruzioni in francese sono in nero.
Al verso i testi nelle consuete sei lingue in rosso, così come i termini di validità, in caratteri più piccoli raggruppati in basso.
Completa l’insieme un codice a barre con il corrispondente codice alfanumerico a seguire, preceduto dal codice assegnato al Paese su due lettere.
La prima fornitura è posta in vendita l’11 settembre 2017 con tiratura di 10.000 esemplari.
La data di distribuzione ufficiale è il 1° settembre, ma non è stato distribuito in alcun ufficio postale in tempo utile. Esistono esemplari bollati 1 settembre 2017, ma l’impronta è di favore.

  110° anniversario dell’istituzione del buoni-risposta internazionali

Valgono tutte le caratteristiche tecniche già descritte nel modello “base”.
In questa edizione sono state aggiunte le diciture commemorative nel riquadro giallo intorno alla colomba ed una vignetta riproducente il coupon di Svizzera modello “Stoccolma” definitivo.

L’Italia ha effettuato una tiratura complessiva di 5.000 esemplari, la numerazione continua la fornitura ordinaria le cui lettere sono ora AB con data di produzione 20 novembre 2017, posta in vendita dopo un mese. È stata ripristinata la bandiera.

1 2