MODELLO VIENNA Tipo Tokyo

Il Congresso di Vienna si tenne nel 1964 e approvò una modifica sostanziale del modulo
che entrò in circolazione il 1° gennaio 1966.
La proposta, la numero 4032, viene direttamente dalla Commissione Esecutiva che illustra
anche la bozza del nuovo modello.
Il concorso è bandito tra quattro grafici svizzeri specializzati nella realizzazione di francobolli
e viene vinto da M. Donald Brun, grafico di Basilea.
Si decide anche la modifica della filigrana dalla singola UPU grande a doppio tratto, a quella piccola a tappeto, ad un solo tratto, per motivi di costi e che può presentarsi verticale oppure orizzontale.
Tuttavia le prime forniture del nuovo modello appaiono con la filigrana
da sostituire per smaltirne le rimanenze.
Il modulo si presenta con il colore dominante azzurro.
Due riquadri affiancati: a sinistra ad un quadrato di mm. 70 x 70,
con una doppia cornice in cui trova posto la dicitura UNION POSTALE UNIVERSELLE
su tre lati ed in basso COUPON RÉPONSE INTERNATIONAL.
Al centro della cornice l’indicazione in rosso del Paese emittente ed il nominale in azzurro.
Dopo una sottile linea di separazione i testi esplicativi, prima in francese
ed a seguire nella lingua dell’emittente.
A destra un secondo riquadro con due cerchi sovrapposti per i bolli postali di rilascio e di cambio.
Al verso i consueti sei testi nelle lingue già previsti nel precedente modello.
Nella parte centrale del riquadro sinistro un fondino giallo di sicurezza stampato in tipografia, che raffigura, in un cerchio inscritto in un quadrato di linee verticali di mm. 52 x 52, una colomba stilizzata che vola verticalmente dal basso verso l’alto  e davanti al becco una busta.

Sono note forniture il cui fondino è realizzato anche in litografia (XVIIIa)

La nuova filigrana appare con le forniture del 1968.

 

Il Congresso di Tokyo del 1969, i cui effetti decorreranno dal 1° luglio 1971, approva una modifica proposta dalla delegazione australiana “…per voie de surface…” necessaria per evitare equivoci con il servizio di posta aerea.

Di questa versione distinguiamo due tipi per un particolare nel testo tedesco al verso.

nel XX tipo al secondo rigo leggiamo la parola “Taxe”

nel XXI tipo al secondo rigo leggiamo la parola “Gebür”